A Natale non buttate le mollette!

Sembra una sciocchezza, ma da una molletta, per indenderci, quelle con le quali stendiamo i panni ad asciugare al sole, si possono creare dei lavoretti niente male!

Lavorare con le mollette, in effetti è un pro, in quanto si tratta di oggetti che si riescono a maneggiare con estrema facilità e si possono dividere in mollette di plastica, alquanto dure, oppure mollette di legno, le quali vengono divise, ovvero separate dalla loro molla centrale ed utilizzate per svariate idee.

Io preferisco che nel lavorare con i bambini vengano utilizzate delle mollette di legno, sia per la loro leggerezza, ma anche per la loro superficie, in quanto possono essere colorate in tantissimi modi.

Tra i tanti lavori possiamo creare ad esempio una stella, ci basterà prendere un buon numero di mollette in legno, dividerle, separandole dalla molla centrale e incollarle l’una con l’altra, continuando fino a poter notare che strabiliante idea ne vien fuori.

Naturalmente la grandezza varia in base alle vostre scelte, quindi se vorrete una stella bella grande ci sarà bisogno di utilizzare un gran numero di mollette, mentre se vi basterà una semplice stella dalle medie dimensioni, questa potrà essere inserita anche sull’albero di Natale o come ornamento alla finestre della vostra casa.

Naturalmente l’oggetto in questione potrà essere colorato ed abbellito, applicando dei nastrini colorati e utilizzando dei colori a tempera, oppure dei pennarelli, o ancora bombolette a spray.

Io personalmente consiglio i colori a tempera, in quanto riescono ad offrire un effetto stupendo.

Ma le mollette possono essere utilizzate anche per creare dei sottovasi, o un poggia pentole, o ancora un porta candele.

Il portacandele può farvi fare una bella figura e realizzare il tutto con i vostri bambini sarà davvero piacevole, perchè per loro vedere ciò che si può ricavare da un elemento così semplice è di grande aiuto per crescere e scoprire la bellezza delle cose.